Domande e risposte

Generali

1Se decido di affidarvi il mio incidente, che documenti vi occorrono?
In ogni caso la documentazione necessaria può variare, ma indicativamente abbiamo bisogno dei dati anagrafici dei proprietari dei mezzi e di chi ha subito lesioni, dei dati dei mezzi coinvolti (modello, targa e compagnia con la quale sono assicurati), del modulo CID (nel caso in cui sia stato compilato), se ci sono danni al veicolo è necessario un preventivo di spesa mentre per lesioni fisiche, è necessaria la certificazione in vostro possesso.
2In quanto tempo riuscirò ad ottenere il mio risarcimento?
Nella gestione stragiudiziale del danno, non è possibile quantificare con certezza i tempi di ottenimento del risarcimento, in quanto questo dipende da diverse variabili che possono portare a variazioni anche significative delle tempistiche (tempi di espletamento delle perizie tecniche, tempi di guarigione del danneggiato, presenza o no di verbale delle autorità).
3L'indennizzo che ho ottenuto dall'Inail costituisce il totale risarcimento del danno subito per l'infortunio sul lavoro?
No, ci sono altre voci di danno "danno differenziale" che devono essere richieste al datore di lavoro.
4Mio figlio si è fatto male a scuola, ha diritto ad un risarcimento?
Si, la scuola ha l'obbligo di fornire una copertura assicurativa ai propri alunni non solo durante l'orario scolastico, ma anche per i danni subiti nel tragitto casa-scuola e scuola-casa.

Infortuni stradali

1Cosa fare in caso di incidente stradale?
Se si rimane coinvolti in un incidente stradale la prima cosa da fare è raccogliere sul luogo la maggior parte dei dati possibili (Dati anagrafici, recapiti telefonici, nome compagnia assicurativa e numero di polizza, identità e recapiti di eventuali testimoni) se la situazione lo permette, è ottimale farlo con l'ausilio della constatazione amichevole CID, altrimenti, a seconda della gravità valutare se è opportuno l'intervento delle autorità.
2Sono stato coinvolto in un incidente stradale ma ho torto, posso comunque affidarmi a voi?
In caso di torto, chi rimane coinvolto in un incidente stradale ha diritto ad un risarcimento assicurativo in soli 3 casi:
1) è assicurato con polizza kasco per i danni materiali e fisici; 2) ha una polizza infortuni sul conducente (spesso sono abbinate alla normale RC Auto – altre volte sono contratte a parte) 3) sei trasportato (i trasportati hanno sempre diritto a risarcimento degli eventuali danni fisici)
3Sono stato vittima di un incidente con un veicolo estero, cosa devo fare?
In questo caso è necessario indirizzare la vostra richiesta di risarcimento danni all'UCI (Ufficio Centrale Italiano) che vi comunicherà il nominativo della compagnia mandataria in Italia per la gestione dei sinistri della compagnia estera.
4Se il veicolo dal quale ho subito un danno non è assicurato, perdo il mio diritto al risarcimento?
No, per il risarcimento dei soli danni fisici, è possibile rivolgersi al FONDO DI GARANZIA PER LE VITTIME DELLA STRADA in vigore dalla fine del 2007.
5Se il dipendente si assenta dal lavoro a causa di un incidente stradale, il datore di lavoro ha diritto ad un risarcimento?
Si, il datore di lavoro che ha subito l'assenza di un dipendente per causa di terzi, ha diritto al risarcimento degli oneri che ha sopportato durante il periodo di assenza del lavoratore.
6Sono rimasto coinvolto in un incidente con fauna selvatica, posso ottenere un risarcimento?
Nel caso in cui il tratto di strada sia sprovvisto di segnaletica che avverta del pericolo, l'ente gestore è tenuto al risarcimento dei danni per non aver segnalato il pericolo, tuttavia esistono dei fondi di solidarietà regionali per le vittime da incidenti stradali con animali selvatici o ungulati.
Non hai trovato la risposta che cercavi?

Contattaci per una consulenza gratuita

Nunzia Florio

Legale Rappresentante

+39 345 261.903.3